set 062016
 
Titolo: Codice Penale con Commento Giurisprudenziale esteso
Prezzo: € 79,00
Anno: 2016
Autore/Curatore: Raffaele Marino
ISBN: 9788891411648
EDITORE: Simone
EDIZIONE:
DESCRIZIONE:
1
  

 

 

Il presente volume costituisce una vera novità nel panorama editoriale italiano della codicistica ed in particolare di quella produzione editoriale dedicata alla prova scritta dell’«esame di avvocato».

L’opera, infatti, contiene le motivazioni delle sentenze in materia penale emesse negli ultimi cinque anni dalle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, che spesso costituiscono veri e propri trattati giuridici, con approfondimenti che riportano sia i precedenti orientamenti giurisprudenziali della Suprema Corte sia i motivi del contrasto, sia le posizioni della dottrina e della Corte Costituzionale. Dunque esse costituiscono un osservatorio privilegiato che fornisce una diagnosi a tutto tondo delle questioni trattate e delle loro implicazioni.

Al fine di rendere pienamente fruibili e immediatamente comprensibili le motivazioni, il corpo di ciascuna sentenza è stato suddiviso in paragrafi debitamente titolati, in modo da consentire al lettore di conoscere da subito gli argomenti trattati.

Aldilà della questione posta alle Sezioni unite alla quale il supremo collegio risponde con la massima di diritto, normalmente riportata nei codici commentati con la giurisprudenza, le Sezioni

Unite affrontano tutte le questioni definitorie, sulla natura giuridica e la loro disciplina che gli istituti implicati nella questione sottoposta al vaglio delle SS.UU. pongono all’interprete.

Si tratta di informazioni difficilmente reperibili sia nella manualistica, che in genere privilegia gli orientamenti della dottrina, sia nei codici commentati che si limitano alle sole massime della cassazione; esse invece disvelano un mondo e un modo nuovo di affrontare le questioni giuridiche alle quali l’utente difficilmente ha accesso e al quale viene prospettato un percorso guidato di lettura e di approfondimento con tappe segnate da una minuziosa ed esaustiva titolazione dei paragrafi in cui è stata suddivisa la motivazione di ciascuna sentenza.

A titolo di esempio si riporta il sommario di una delle motivazioni inserite nell’opera: si tratta della sentenza n. 155 del 2012 in materia di abuso di ufficio e truffa:

1. La configurabilità dell’abuso d’ufficio: il requisito della violazione di legge.

2. Violazione di legge e attività del giudice.

3. I doveri di imparzialità, terzietà e soggezione alla legge.

4. L’assorbimento dell’abuso di ufficio nella truffa.

5. Gli elementi costitutivi del reato di truffa: la collaborazione della vittima.

6. Il c.d. atto di disposizione patrimoniale.

Dunque lo studioso ha a disposizione un nuovo e diverso strumento di consultazione e di approfondimento: esso non sostituisce il tradizionale codice commentato con la giurisprudenza in cui sono riportate le massime che attengono a tutti gli istituti di ciascun articolo del codice, ma costituisce un indispensabile e formidabile strumento di lavoro sia per la redazione dei pareri sia per lo studio e l’approfondimento degli istituti giuridici esaminati dalle Sezioni Unite.

Completano l’opera le più significative massime della cassazione poste in calce ai singoli articoli.

Ulteriore punto di forza del lavoro è costituito da un dettagliato indice analitico-alfabetico che permette di individuare non soltanto l’esatto riferimento normativo, ma anche le eventuali pronunce che ad esso sono collegate.

 

I volumi “Codice Civile e “Codice Penale” con commento giurisprudenziale esteso

alle sentenze delle Sezioni Unite costituiscono una vera novità nel panorama editoriale

italiano della codicistica ed in particolare in quella produzione editoriale dedicata alla

prova scritta dell’«esame di avvocato».

Le tradizionali raccolte giurisprudenziali (Codici commentati), infatti, offrono una

lettura sistematica dei principi “espressi” dalle pronunce della Corte di Cassazione

(legitimità) e dei giudici di tribunale (merito), opportunamente «massimati» e

organizzati in sommari che descrivono il percorso evolutivo dei singoli istituti, con

l’ulteriore ausilio costituito dal sapiente uso dei «neretti» e dei «corsivi» ad esaltare i

passaggi fondamentali dell’estratto scelto. Trattasi, come ovvio, di strumenti essenziali

e insostituibili, che tuttavia possono essere completati da altri sussidi editoriali.

E qui entrano in scena questi nuovi Codici ultimo prodotto della Casa Editrice

Simone, caratterizzati da un taglio innovativo che entusiasmerà i lettori che

decideranno di arricchire con tale acquisto la propria «borsa degli attrezzi» culturali.

Questi nuovi Codici, infatti, contengono le motivazioni delle sentenze in materia

civile e/o penale pronunciate negli ultimi cinque anni dalle Sezioni Unite della Suprema

Corte di Cassazione, che spesso costituiscono veri e propri trattati giuridici, con

approfondimenti che riportano sia i precedenti orientamenti giurisprudenziali della

Suprema Corte sia i motivi del contrasto, sia le posizioni della dottrina e della Corte

Costituzionale, fornendo una interpretazione esaustiva dell’istituto giuridico interessato

dall’opera nomofilattica (*)

Per non appesantire la lettura, ogni motivazione delle Sezioni Unite è stata

suddivisa in paragrafi debitamente titolati, in modo da consentire l’immediata

individuazione degli argomenti affrontati nei singoli passaggi motivazionali.

Vengono così posti in rilievo stralci di pensiero giuridico che altrimenti non

emergerebbero dalla lettura delle sole massime (riportate nei codici commentati

tradizionali) e che affrontano, invece, questioni di enorme interesse per la risoluzione

dei casi pratici oggetto di prova concorsuale.

Completano l’opera le più significative e recenti massime della Cassazione poste in

calce ai singoli articoli.

Dunque un tassello in più, caratterizzato dal consueto rigore scientifico, nel percorso

formativo che la Simone offre ai suoi lettori e il cui utilizzo combinato con il Codice

civile e/o Penale commentato «classico» assicura il soddisfacimento di quelle

esigenze di massima completezza e aggiornamento, che costituiscono le migliori

coordinate per orientarsi nella scelta dei più validi ausili concorsuali.

Ribadiamo, dunque, come questi codici costituiscono un nuovo e diverso

strumento di consultazione e di approfondimento che non sostituisce il

tradizionale codice commentato con la giurisprudenza in cui sono riportate le

massime che attengono a tutti gli istituti di ciascun articolo del codice, ma

rappresentano un indispensabile e formidabile strumento di lavoro sia per la

redazione dei pareri sia per lo studio e l’approfondimento degli istituti giuridici

esaminati dalle Sezioni Unite.

Ulteriore punto di forza del lavoro è costituito da un dettagliato indice analiticoalfabetico

che permette di individuare non soltanto l’esatto riferimento normativo, ma

anche le eventuali pronunce che ad esso sono collegate.

Rossana Petrucci

(*) Per funzione nomofilattica o di nomofilachia si intende comunemente il

compito di garantire l’esatta osservanza e l’uniforme interpretazione della legge, da

parte del giudice; funzione attribuita alla Corte Suprema di Cassazione (R.D. 30

gennaio 1941 n.12)

 

Print Friendly
PAGINE: 1552
FORMATO: 17 x 24

 Lascia un commento, se invece vuoi richiedere un preventivo clicca "Richiedi preventivo"

(richiesto)

(richiesto)